LA SANTA CRESIMA

 

 
DATA DI CELEBRAZIONE DELLA SANTA CRESIMA
 
 
 
 

 
 
Domenica 02 Giugno 2015 ore 11.30 e 15.00
amministrata dal nostro Vicario Episcopale
 
Mons. Giuseppe Vegezzi
 
nella Chiesa di Santo Stefano 
in Appiano Gentile 
 
  

Che cosa è il sacramento della Cresima?
La Cresima è un sacramento che ci dà lo Spirito Santo, imprime nell'anima nostra il carattere di soldato di Gesù Cristo, e ci fa perfetti cristiani.

In qual maniera il sacramento della Cresima ci fa perfetti cristiani?
La Cresima ci fa perfetti cristiani, perché ci conferma nella fede e perfeziona le altre virtù e i doni che abbiamo ricevuti nel santo Battesimo; e perciò si chiama Confermazione.
 
Quali sono i doni dello Spirito Santo, che si ricevono nella Cresima?
I doni dello Spirito Santo, che si ricevono nella Cresima sono questi sette: Sapienza, Intelletto, Consiglio, Fortezza, Scienza, Pietà e Timor di Dio.
 
Qual è la materia di questo sacramento?
La materia di questo sacramento oltre l'imposizione delle mani del Vescovo, è la unzione fatta sulla fronte del battezzato col sacro Crisma; epperciò si chiama anche Cresima, cioè Unzione.
 
Che cosa è il sacro Crisma?
Il sacro Crisma è olio mischiato con balsamo, che il Vescovo ha consacrato il giovedì santo.
 
Che cosa significano l' olio e il balsamo in questo sacramento?
In questo sacramento, l'olio che si espande e fortifica, significa la grazia abbondante, che si sparge nell' anima del cristiano per confermarlo nella fede: e il balsamo, che è odoroso e difende dalla corruzione, significa che il cristiano fortificato da questa grazia, è atto a dare buon odore di cristiane virtù e a preservarsi dalla corruzione dei vizi.
 
Qual è la forma del sacramento della Cresima?
La forma del sacramento della Cresima è questa: Io ti segno col segno della Croce e ti confermo col crisma della salute in nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo, così sia.
 
Chi è il ministro del sacramento della Cresima?
Il ministro ordinario del sacramento della Cresima è il solo Vescovo.
 
Con qual rito il Vescovo amministra la Cresima?
Il Vescovo per amministrare il sacramento della Cresima, prima stende le mani sopra i cresimandi, invocando sopra di loro lo Spirito Santo; poi fa un'unzione in forma di croce col sacro Crisma sulla fronte di ciascheduno, dicendo le parole della forma; indi con la sua destra dà un leggiero schiaffo sulla guancia del cresimato dicendogli: la pace sia teco; finalmente benedice solennemente tutti i cresimati.
 
Perché si fa l'unzione sulla fronte?
Si fa l'unzione sulla fronte, dove appariscono i segni del timore e del rossore, affinché il cresimato intenda che non deve arrossire del nome e della professione di cristiano, né aver paura dei nemici della fede.
 
Perché si dà un leggiero schiaffo al cresimato?
Si dà un leggiero schiaffo al cresimato perché sappia che deve esser pronto a soffrire ogni affronto e ogni pena per la fede di Gesù Cristo.
 
Devono tutti procurare di ricevere il sacramento della Cresima?
Si, tutti devono procurare di ricevere il sacramento della Cresima e di farlo ricevere ai loro dipendenti.
 
In quale età è bene ricevere il sacramento della Cresima?
L'età, in cui è bene ricevere il sacramento della Cresima, è quella di anni sette circa; perché allora sogliono cominciare le tentazioni, e si può abbastanza conoscere la grazia di questo sacramento, e ricordarsi d'averlo ricevuto.
 
Quali disposizioni si ricercano per ricevere degnamente il sacramento della Cresima?
Per ricevere degnamente il sacramento della Cresima, bisogna essere in grazia di Dio, sapere i misteri principali di nostra santa fede e accostarvisi con riverenza e divozione.
 
Peccherebbe chi ricevesse la Cresima una seconda volta?
Commetterebbe un sacrilegio, perché la Cresima è uno di quei sacramenti, che imprimono il carattere nell'anima, e che perciò si possono ricevere una volta sola.
 
Che cosa deve fare il cristiano per conservare la grazia della Cresima?
Per conservare la grazia della Cresima, il cristiano deve spesso pregare, fare buone opere, e vivere secondo la legge di Gesù Cristo, senza rispetti umani.
 
Perché anche nella Cresima vi sono i padrini e le madrine?
Affinché questi indirizzino con le parole e con gli esempi il cresimato nella via della salute e lo aiutino nella milizia spirituale.
 
Quali condizioni si richiedono nel padrino?
Il padrino deve essere di età conveniente; cattolico, cresimato, istruito nelle cose più necessarie della religione, e di buoni costumi.
 
Il padrino della Cresima contrae alcuna parentela col cresimato e con i suoi genitori?
Il padrino della Cresima contrae la medesima parentela spirituale di chi tiene a battesimo.